Dicono di noi

Nella fitta mappa della Toscana coreografica, il territorio senese sta esprimendo con forza un’attività produttiva fino a qualche tempo fa inimmaginabile. Merito va a chi, come le sorelle Simona e Rosanna Cieri di MOTUS danza, da molti anni si impegna con passione a imporre un’idea di spettacolo di danza che superi gli antichi e rassicuranti confini del genere di intrattenimento […] con impegno caparbio, determinazione e dedizione nel (di)mostrare che la danza è un’arte “traumatica” che indaga e può interpretare anche problematiche forti e talvolta difficili, perché difficile è la vita.
Con un vocabolario coreografico chiaro e articolato, nutrito del linguaggio classico, amalgamato ad influenze contemporanee, MOTUS declina una scomoda e “scorticata” commedia umana.
E’ stato detto: L’arte deve essere scomoda. Queste autrici senesi sembrano mostrarci che oramai, anche nella danza, non può essere che così.

Silvia Poletti

CORRIERE DI SIENA (12 Dicembre 2009)

E’ giunto inatteso il secondo encomio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla compagnia Motus per lo spettacolo “Della tua carne”che va in scena domani alle 21,15 nella stagione teatrale dei Rinnovati. Un apprezzamento di grande valore, che fa seguito a quello ricevuto nel marzo scorso per “Iris sotto il mare”, il lavoro dedicato alle […]

Continua a leggere

LA NAZIONE (1 Dicembre 2009)

La danza al tempo della crisi. Dibattito pubblico con gli esperti. L’incontro mira ad aprire un dibattito sul pesante taglio dei fondi destinati alla creazione artistica che sta costringendo coloro che lavorano nel settore a diminuire le attività e, conseguentemente, a ridurre il personale.

Continua a leggere

DANZASI (Dicembre 2009)

La danza al tempo della crisi, un incontro pubblico organizzato dall’Associazione Culturale Motus per fare il punto sulla difficile situazione in cui versa la danza e tutto lo spettacolo dal vivo nel nostro Paese.        

Continua a leggere

IL CITTADINO ONLINE (26 Novembre 2009)

Uno spettacolo che parla di pena di morte attraverso il linguaggio del teatro danza si presta ad un maggiore coinvolgimento anche dei giovani, ed è per questo particolarmente importante…….. Per noi – ha detto Anna Carli (Presidente della Fondazione Barnabei)- questo spettacolo significa continuare a batterci contro la violenza e la vendetta di Stato attraverso […]

Continua a leggere

CORRIERE DI SIENA (25 Novembre 2009)

La drammatica conclusione della vicenda umana di Derek Rocco Barnabei, l’americano di origine senese condannato a morte negli USA mentre grida al mondo la sua innocenza, diventa oggetto e materia di uno straordinario spettacolo – Just’Us-Della tua carne – ……… Il lavoro usa simboli e metafore per suscitare una giusta scintilla di indignazione nei confronti […]

Continua a leggere

CORRIERE DELLA SERA (15 Ottobre 2009)

Motus di pace – La danza “al di là della guerra” Sono stati chiamati a inaugurare a Bolzano “Al di là della guerra”, un percorso artistico letterario alla scoperta di Srebrenica e la Bosnia Erzegovina curato dalla Fondazione Alexander Langer. La compagnia senese Motus, che si esibirà stasera alle 21 al teatro Cristallo con lo spettacolo […]

Continua a leggere

ALTO ADIGE (15 Ottobre 2009)

La compagnia di danza “Motus” porta uno spettacolo di grande suggestione. …………Il rinomato gruppo di danza e la fondazione (n.d.r. Fondazione Alexander Langer) sono legati da un comune impegno verso le zone fortemente colpite dal conflitto, soprattutto a livello umano. …….. Numerosi sono stati i progetti ideati in aiuto della gente bosniaca. ….. “Portare questo messaggio […]

Continua a leggere

OSSERVATORIO BALCANI (15 Ottobre 2009)

I Motus sono una delle più note compagnie di teatro-danza italiane. Uniscono alla straordinaria capacità artistica una passione civile ed etica altrettanto forte. Con la Fondazione Alexander Langer sono stati per due anni a Srebrenica, nell’ambito della “Settimana Internazionale della Memoria”.

Continua a leggere

KULTUR.BZ.IT (15 Ottobre 2009)

Confini è un lavoro dedicato a tutti coloro che condividono storie e legami di un popolo ma sono privati della facoltà di disegnare i propri confini. A proporlo è Motus, compagnia che abbina al meglio l’eccellenza nell’arte e l’impegno sociale.

Continua a leggere
Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi