IL CITTADINO ONLINE (26 Novembre 2009)

Uno spettacolo che parla di pena di morte attraverso il linguaggio del teatro danza si presta ad un maggiore coinvolgimento anche dei giovani, ed è per questo particolarmente importante…….. Per noi – ha detto Anna Carli (Presidente della Fondazione Barnabei)- questo spettacolo significa continuare a batterci contro la violenza e la vendetta di Stato attraverso un linguaggio che può arrivare a tante persone. Fra l’altro non è casuale la scelta della compagnia Motus che nella sua arte valorizza molto il corpo, in netta contrapposizione con la pena di morte che ne rappresenta invece una atroce mortificazione.

Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi