CORRIERE DI SIENA (12 Dicembre 2009)

E’ giunto inatteso il secondo encomio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla compagnia Motus per lo spettacolo “Della tua carne”che va in scena domani alle 21,15 nella stagione teatrale dei Rinnovati. Un apprezzamento di grande valore, che fa seguito a quello ricevuto nel marzo scorso per “Iris sotto il mare”, il lavoro dedicato alle donne migranti. Dedicato al giovane italo-americano Derek Rocco Barnabei, condannato a morte e giustiziato il 14 settembre 2000, lo spettacolo è una denuncia contro quello che viene comunemente definito come omicidio giudiziario. La produzione di Motus, realizzata in collaborazione con la Fondazione Derek Rocco Barnabei, con il sostegno del Comune di Siena e della Regione Toscana, ha un approccio al problema della pena di morte e della tortura del tutto originale. Utilizzando simboli e metafore riesce a raccontare le violazioni dei diritti umani, tipiche della condizione dei condannati, con sensibilità e misura, senza mai scadere nel compiacimento gratuito della violenza. Le coreografie di Simona Cieri costruiscono un lavoro garbato ed essenziale fatto di luci ed ombre e ribadiscono che la danza può essere veicolo di messaggi di alto valore morale.

Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi