Dicono di noi

Nella fitta mappa della Toscana coreografica, il territorio senese sta esprimendo con forza un’attività produttiva fino a qualche tempo fa inimmaginabile. Merito va a chi, come le sorelle Simona e Rosanna Cieri di MOTUS danza, da molti anni si impegna con passione a imporre un’idea di spettacolo di danza che superi gli antichi e rassicuranti confini del genere di intrattenimento […] con impegno caparbio, determinazione e dedizione nel (di)mostrare che la danza è un’arte “traumatica” che indaga e può interpretare anche problematiche forti e talvolta difficili, perché difficile è la vita.
Con un vocabolario coreografico chiaro e articolato, nutrito del linguaggio classico, amalgamato ad influenze contemporanee, MOTUS declina una scomoda e “scorticata” commedia umana.
E’ stato detto: L’arte deve essere scomoda. Queste autrici senesi sembrano mostrarci che oramai, anche nella danza, non può essere che così.

Silvia Poletti

IL CITTADINO (29 Agosto 1995)

“…… l’esperienza dei MOTUS ha messo in scena mercoledì scorso l’atto unico Soggetto….è apparso subito uno spettacolo estremamente godibile….ottimo il rapporto con gli oggetti come i lacci del quadro di apertura che disegnano un ragno geometrico e vivente, o la gabbia fluorescente da videogioco computerizzato…il corpo umano esce da questi schemi fisici materiali o culturali […]

Continua a leggere

LA NAZIONE (30 Aprile 1995)

“…Recitango perché la danza è linguaggio, arte ed espressione…un riuscito ensemble di movimento e recitazione, luci e immagini per un messaggio destinato a coinvolgere il pubblico…E’ il linguaggio della danza che guida una trama che interpreta diversi significati e le parole di Rosanna Cieri aiutano a far comprendere il significato dei passi e della coreografia…con […]

Continua a leggere

LA NAZIONE (27 Aprile 1995)

“……. Simona Cieri, coreografa senese, ci ha già offerto spettacoli di ottima levatura…..un delizioso insieme di ballo e recitazione, connubio a cui ci ha abituato raccogliendo significativi consensi……Recitango mostra una completezza anche dal numero dei suoi protagonisti scenici….interessanti e stimolanti le scelte musicali……”

Continua a leggere
Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi