Dicono di noi

Nella fitta mappa della Toscana coreografica, il territorio senese sta esprimendo con forza un’attività produttiva fino a qualche tempo fa inimmaginabile. Merito va a chi, come le sorelle Simona e Rosanna Cieri di MOTUS danza, da molti anni si impegna con passione a imporre un’idea di spettacolo di danza che superi gli antichi e rassicuranti confini del genere di intrattenimento […] con impegno caparbio, determinazione e dedizione nel (di)mostrare che la danza è un’arte “traumatica” che indaga e può interpretare anche problematiche forti e talvolta difficili, perché difficile è la vita.
Con un vocabolario coreografico chiaro e articolato, nutrito del linguaggio classico, amalgamato ad influenze contemporanee, MOTUS declina una scomoda e “scorticata” commedia umana.
E’ stato detto: L’arte deve essere scomoda. Queste autrici senesi sembrano mostrarci che oramai, anche nella danza, non può essere che così.

Silvia Poletti

LA NAZIONE (26 Agosto 2009)

… mettere a nudo le relazioni sentimentali, passando con disinvoltura dalla materializzazione simbolica dell’amore nei più carnali tacchi a spillo delle amanti, alla denuncia degli orrori della guerra attraverso gli annunci radiofonici dell’ultimo conflitto. In scena anche le convivenze impossibili come le due personalità dell’animo tormentato di uno dei maggiori scrittori italiani, Cesare Pavese.

Continua a leggere

CORRIERE DI SIENA (19 Agosto 2009)

Un modo per onorare i morti di un delitto efferato. Un modo per fare del teatro una forma culturale eternizzante. Sarà una settimana di performance, laboratori e workshop quella che attende la compagnia Motus, partita ieri alla volta di Srebrenica….

Continua a leggere

CORRIERE DI SIENA (25 Luglio 2009)

La compagnia Motus vola in Inghilterra….L’esibizione, che ha ricevuto l’encomio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è dedicato a Iris Noelia Palacio Cruz………Lo spettacolo è un omaggio a Iris, ma è soprattutto una denuncia nei confronti della società, pronta ad alimentare con fragore mediatico ogni tipo di razzismo, mentre lascia passare in silenzio l’aiuto quotidiano […]

Continua a leggere

MONTEGARGANO (30 Giugno 2009)

… fino alla gestualità provocatoria della compagnia Motus che dedica alla città di Srebrenica l’azione coreografica di “ONE STEP BEYOND (Un passo avanti)”, spettacolo che concluderà la rassegna InEurOff.

Continua a leggere

OBLO’.IT SPETTACOLO (29 Giugno 2009)

Lo spettacolo ONE STEP BEYOND, una perfomance di danza ad opera del gruppo Motus che affronta i temi della guerra e della perdita e sottolinea la pariteticità dei lutti nel coinvolgere indistintamente tutte le fazioni in campo. ………… Lo spettacolo è stato presentato in anteprima proprio nella città bosniaca di Srebrenica, un territorio in cui […]

Continua a leggere

IGN-ITALYGLOBALNATION(20 Marzo 2009)

Il festival “Migrant Women” ha in programma in prima assoluta al Teatro dei Rozzi di Siena uno dei suoi appuntamenti più interessanti:lo spettacolo di danza del gruppo Motus dal titolo”Iris sotto il mare”. Si tratta del racconto in forma di danza del destino di una giovane ragazza proveniente dall’Honduras, Iris Noelia Palacios Cruz…”…Questo lavoro dei […]

Continua a leggere

CORRIERE DI SIENA (15 Gennaio 2009)

Gli obiettivi della rassegna  Move Off sono molti, ma il più ambizioso è quello di creare al Teatro Alfieri un osservatorio privilegiato su quanto di nuovo e di migliore viene prodotto dalla danza contemporanea a livello internazionale.

Continua a leggere
Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi