PRISMANEWS.NET (2 Ottobre 2011)

……………….Lo spettacolo di teatro-danza intitolato “Della tua carne” si fa portavoce del diritto dell’uomo a vivere, in “ogni” caso, invitando lo spettatore ad una profonda riflessione sull’assurdità della pena capitale……………… Portato in scena lo scorso primo ottobre al Teatro Vascello di Roma dalla compagnia senese Motus, lo spettacolo “Della tua carne” ha aperto la rassegna annuale di danza………………. Corpi denudati, rannicchiati, ridotti a misera carne da macello compaiono sul palcoscenico a testimoniare le anguste celle di isolamento. Violenze e pratiche di tortura vengono simulate a passi di danza per ricordare che attualmente sono 132 i Paesi in cui il waterboarding e altre forme di umiliazione fisica e corporea vengono usate per estorcere confessioni dai sospettati di reati………. L’azzardo,molto ben riuscito, è stato quello di ricreare il senso del cinismo associando alla disperazione momenti di surreale ironia. La costante ricerca e sperimentazione di linguaggi gestuali intorno a temi di forte impatto sociale caratterizza il lavoro dei Motus, artisti riconosciuti a livello internazionale e vincitori dell’ambito Premio TeatarFest nelle edizioni 2006 e 2008.

Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi