L’INFORMATORE (Novembre 2011)

…………. Tramite le coreografie di Simona Cieri, i Motus fotografano con straordinaria lucidità le realtà contrapposte dell’obesità e della fame, dell’anoressia e della bulimia, mentre la qualità ddegli alimenti si fa ogni giorno più incerta, e una vera e propria rivoluzione culturale si rende sempre più necessaria. Ma nonostante la foto mostri l’immagine poco incoraggiante del presente, la compagnia guarda al futuro con ottimismo, proponendo un nuovo modello alimentare costruito sulla base di saperi condivisi, come quelli della sostenibilità delle produzioni alimentari, della biodiversità, del rispetto delle tradizioni e della corretta distribuzione del cibo, che hanno un impatto sostanziale sulla qualità della vita e nella prevenzione delle malattie……………………

Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi