CORRIERE DI SIENA (23 Agosto 2006)

Garibaldi fu ferito ……………… E’ un viaggio attreverso la tradizione musicale popolare italiana, legata alle mille culture regionali e provinciali, spesso espressione delle classi subalterne, di cui testimonia sentimenti, aspirazioni e lotte. In questo percorso i confini geografici diventano confini culturali che perdurano nel tempo. Come dire che, nella musica popolarte, l’unità d’Italia non si è mai realizzata. Nonostante Garibaldi.

Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi