CORRIERE DI SIENA (7 Novembre 2013)

Le emozioni, sono così vitali eppure così rare… il “volo” di Antonietta Mollica, ce ne ha donate tante, così intense, così vibranti, da lasciare il segno in tutti noi…..”E’ stata un’emozione grande. Ancora più grande che la mia città, una città difficile per tanti aspetti, era lì ad abbracciarmi ed emozionarmi, a soffrire con me ed ad applaudire un inno alla vita insieme a me ed i danzatori di Motus….”

Previous slide Next slide Show content Hide content

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi